Gioiello barocco

Le fastose sale al secondo piano sono conservate nello stato originario e offrono uno scorcio di vita della nobiltà nel XVIII e XIX secolo.

Nel XVIII secolo Franz Andrä von Sternbach acquisì Castel Wolfsthurn, sopra Mareta, e fra il 1727 e il 1741 fece costruire l’attuale complesso, che è ancora oggi di proprietà della famiglia. Il castello è un magnifico esempio di architettura barocca ed è testimonianza dell’entusiasmo dell’epoca per i riferimenti numerici: Wolfsthurn ha infatti 365 finestre, 52 porte, 12 camini e quattro portali che alludono ai giorni, alle settimane, ai mesi e alle stagioni dell’anno.

hmg_1021_2016hmg_pa.jpg

Storia e cultura della caccia e della pesca

Al primo piano viene illustrato il tema della caccia e della pesca dal punto di vista storico-culturale.

Oltre che agli animali selvatici dell’Alto Adige, esposti in diorami, ampio spazio è dedicato all'arte popolare; si possono infatti ammirare numerosi oggetti in uso nella caccia come corni da polvere, carnieri o posate per cacciatori, decorati con motivi venatori, nonché svariati manufatti artistici come tabacchiere, scatole di balsa, pipe o bicchieri, anch’essi con gli stessi motivi ornamentali.

La storia della pesca in Alto Adige, alcuni diorami con specie ittiche tipiche dei corsi d’acqua altoatesini e la collezione “Rudolf Reichel” sulla pesca a mosca completano l’esposizione.

hmg_0942_2016hmg_pa_1.jpg

Imparare giocando

Tre sale al piano interrato sono allestite appositamente per i bambini. Qui i piccoli visitatori possono scoprire la fauna locale in modo giocoso. Ad esempio, possono imparare a riconoscere i versi degli animali, a individuarne le impronte, a esplorare la caverna di un orso, a ordinare i palchi dei cervi in base all’età e a imitare l’ululato del lupo.

2017hmg_img_3703_pa.jpg

Bosco e acqua

Il sentiero tematico “Bosco e acqua” consente di percepire questi due habitat con tutti i sensi. L’itinerario, di circa un chilometro, inizia dalla chiesa parrocchiale di Mareta e conduce attraverso il bosco fino al castello. Le diverse stazioni e i tabelloni forniscono, in modo semplice e chiaro, informazioni interessanti sul bosco e sull’acqua. Un’attrazione per persone di tutte le età è il recinto dei daini poco prima del castello. Il sentiero è percorribile anche con le carrozzine per bambini.

L’opuscolo sul sentiero tematico è in vendita alla cassa del Museo.

schloss_wolfsthurn_-_079885_-_foto_stefano_scat_.jpg

Anteprima del programma 2020

Per prevenire e contrastare la diffusione del nuovo Coronavirus sono stati cancellati tutti gli eventi previsti nell’anno corrente.

Il programma di mediazione è limitato, fino a data da destinarsi, a brevi visite guidate all'aperto per piccoli gruppi (max 10 persone), nel rispetto delle misure di sicurezza e protezione prescritte (p. es. protezione delle vie respiratorie). È necessaria la prenotazione.

Grazie della comprensione.

Continua a leggere